Finale della serie 'Game of Thrones': Who Died & Who Won the Crown? (RICAPITOLARE)

game-of-thrones-finale-trailer Avviso spoiler HBO

(ATTENZIONE: quanto segue contiene spoiler MAJOR per Game of Thrones Series Finale.)

Come diceva un altro Stark di un altro universo immaginario, parte del viaggio è la fine. E dopo otto stagioni e più di settanta episodi, è il momento dei viaggi di molti amati personaggi Game of Thrones concludere.



Sebbene la Stagione 8 abbia offerto ai fan alcune scelte di storia davvero polarizzanti, il finale offre ai fan le risposte ad alcune delle più grandi domande ardenti (senza intenzioni). Dany è davvero impazzito? Che cosa è successo a Yara e ad altri personaggi apparentemente lasciati alle spalle negli episodi precedenti? Ancora più importante: chi siederà sul trono di ferro?



In modo straziante e agrodolce, troni ha concluso la sua storia con un episodio che attira l'attenzione sull'importanza di una buona storia.



La lotta non è finita

L'episodio si apre con Tyrion, Jon e Davos che attraversano King's Landing, osservando la carneficina e la distruzione. Tyrion dice a Jon che lo troverà più tardi, ma Jon insiste che non è sicuro. Tuttavia, Tyrion insiste che sta bene da solo. Vaga attraverso il mastio rosso e scende nel seminterrato, dove trova pile di macerie ... e la mano d'oro di Jaime. Piange mentre scopre i corpi di suo fratello e sua sorella.

Nel frattempo, Jon e Davos si avvicinano a Gray Worm mentre lui e gli Unsullied si preparano ad eseguire i soldati di Lannister. Gray Worm dice che sta solo seguendo gli ordini: 'Uccidi tutti coloro che combattono per Cersei Lannister.' Davos dice che dovrebbero parlare con la regina, ma ciò non impedisce agli Immacolati di uccidere i soldati.

Apparentemente Arya è ancora in Approdo del Re e osserva Jon mentre si fa largo tra una folla di Dothraki e Unsullied per avvicinarsi al castello. Jon osserva mentre arriva Dany: mentre sorveglia il suo esultante Dothraki, sorride. Dice ai suoi soldati che la loro battaglia non è finita fino a quando non avranno liberato tutti gli schiavi del mondo, il che implica che porterà la sua distruzione - giustificata nella sua mente come 'liberazione' attraverso la terra di Westeros.



Piccole Misericordie

Dopo il suo discorso, Tyrion e Daenerys hanno una spiacevole chiacchierata. Lei gli dice che ha commesso tradimento liberando suo fratello, e lui le dice che ha massacrato una città. Si toglie la spilla e la lancia giù per le scale, e Dany gli ordina di essere preso e imprigionato. Una volta che se ne va, Arya appare al fianco di Jon e sebbene voglia lasciare King's Landing con lei, sa che non sarà mai al sicuro da Daenerys, perché Dany conosce la sua vera parentela.

Jon va a vedere Tyrion in cattività. Dice che la guerra è finita, ma Tyrion non è d'accordo: 'Sembrava qualcuno che ha finito di combattere?' lui chiede. Jon cerca di discutere per la sanità mentale di Dany, dicendo che non aveva scelta perché vide la sua amica decapitata e il suo drago ucciso. Ma Tyrion insiste sul fatto che la sua moralità è distorta e che la sua sanità mentale è sparita e che sebbene entrambi la amino, l'amore è più potente della ragione. Senza dirlo apertamente, chiede a Jon di uccidere Dany, quindi Jon, il legittimo erede, può sedere sul Trono di Spade. Le sue sorelle, dice Tyrion, non saranno al sicuro sotto il suo dominio.



Dany arriva alla sala del trono, dove, mentre le ceneri le cadono intorno, si avvicina al trono. A differenza della sua visione nella Casa degli Immortali, allunga la mano e la tocca - poi, sullo sfondo, entra Jon. È sconvolto dal modo in cui tratta i civili e Tyrion e le chiede di perdonare la sua ex mano. Lei rifiuta di farlo. 'Non possiamo nasconderci dietro piccole misericordie', dice. Lei gli chiede di costruire il nuovo mondo con lei, e sembra che sia d'accordo, ma quando si baciano, la accoltella. Lei muore tra le sue braccia. Drogon vola su e, nella sua rabbia per la morte di sua madre, fonde il Trono di ferro; poi prende il corpo di Dany e vola via.



Il potere di una bella storia

Tyrion viene portato da Gray Worm al Dragonpit e portato davanti a un consiglio composto da Sansa, Brienne, Yara, Arya, Gendry, un nuovo principe Dornish, Robin Arryn, Sam, Davos e pochi altri. Discutono su cosa fare con Jon (Yara è ancora fedele a Dany). Quando Tyrion dice che il destino di Jon spetta a un re o una regina decidere, Gray Worm dice che devono fare la loro scelta. Sam propone qualcosa che sembra molto simile alla democrazia, ma viene deriso.

Quando viene chiesto a Tyrion se vuole il Trono, lo nega. Dice che le storie uniscono le persone e che non c'è niente di più potente al mondo di una bella storia. 'Nulla può fermarlo', dice. 'Nessun nemico può sconfiggerlo.' Con questa logica, suggerisce che Bran dovrebbe essere il re perché ha la storia migliore. Dice che i sovrani, d'ora in poi, saranno scelti dai signori e dalle signore di Westeros per governare il regno. Bran accetta il Trono e il resto dei leader approva ... beh, tutti tranne Sansa. Dice che il Nord rimarrà un regno indipendente. Con ciò, i sette regni diventano sei.



Esattamente dove dovevi essere

Bran chiede a Tyrion di essere la sua mano. Gray Worm dice che deve essere assicurato alla giustizia e che nominare Tyrion come una punizione per i suoi crimini (Bran dice che Tyrion deve riparare il danno che ha fatto al regno) non è abbastanza. Pertanto, si decide che Jon debba tornare al Night's Watch. 'Nessuno è molto felice', dice Tyrion mentre gli racconta della decisione, 'il che la rende un buon compromesso, suppongo.'



Gray Worm e The Unsullied lasciano King's Landing e salpano per Naath, la casa del Missandei. Jon parla con i suoi fratelli: Sansa si scusa per non essere stato in grado di liberarlo, ma dice che saranno in buone mani con la sua leadership. Arya e Jon si separano - probabilmente per sempre - quando dice che vedrà cosa c'è a ovest di Westeros. Alla fine, Jon si inginocchia verso Bran e dice che gli dispiace che non fosse lì quando Bran aveva bisogno di lui. Bran gli dice: 'Eri esattamente dove dovevi essere'.

Brienne si siede e sfoglia il Libro dei Fratelli. Si prende cura di scrivere le molte buone azioni di Jaime - salvarla e perdere la mano, prendere Riverrun senza perdita di vite, ecc. - e termina la sua storia con 'morto proteggendo la sua regina'. I suoi occhi si riempiono di lacrime e chiude il libro.

Una canzone di ghiaccio e di fuoco

Tyrion tiene una riunione del piccolo consiglio di Bran, che comprende Sam come Gran Maester, Davos come Maestro delle navi, Bronn come Maestro delle monete e Brienne come Lord comandante della Guardia reale. Sam gli presenta 'A Song of Ice and Fire', che è un resoconto delle guerre per il Trono. Cominciano a discutere di questioni di interesse, come dove si trova Drogon, ma Bran se ne va dopo aver detto che pensa di poter trovare Drogon. Da lì, il consiglio discute di altre questioni - come l'importanza dei bordelli contro le navi - e Tyrion inizia a raccontare la sua battuta su un cretino e un nido d'ape.

Jon ritorna alla Guardia della Notte e vede Tormund e i Wildling che attendono al muro. Arya e Sansa si preparano per i rispettivi viaggi, con Sansa che indossa un vestito nuovo e Arya si adatta al suo viaggio per vedere cosa c'è a ovest di Westeros. Jon vede e animali domestici (!!!!!!) Ghost. Sansa è la regina incoronata nel nord. Arya salpa su una nave con il simbolo Stark. I Wildling lasciano il muro con Jon e Tormund che li guidano e insieme si avventurano nel bosco.

Altre osservazioni:

  • Che tragico finale per Dany. Non posso fare a meno di desiderare che avessimo avuto più tempo per vederla scendere nella follia o almeno capire il suo stato mentale di noi, ma con solo sei episodi, sembra che non fosse possibile. C'era una triste poesia in cui Drogon la portava via.
  • Che fine per tutti gli Stark. Sebbene Thrones mi abbia sconcertato a volte con alcune decisioni narrative nella sua ultima stagione, approvo il modo in cui ha scelto di trascorrere i suoi ultimi minuti e il modo in cui ha dato a ciascuno degli Stark una conclusione appropriata. (Mi sento male per Gendry, però - sembra che non sia andato con Arya nel suo viaggio come avevo previsto una volta).
  • All'inizio ero sconvolto dal fatto che Brienne non avesse molte battute parlate in questo episodio, ma ho iniziato a farmi piacere come fine della sua storia. Ha ottenuto ciò che ha sempre desiderato - un cavaliere - e si è assicurata che la storia ricordi Jaime per chi era veramente, non per chi disse è stato.
  • JON PET GHOST !!!!!!!!!!!!!! È stato perdonato per aver ignorato il suo buon lupo mannaro a Winterfell.