La 'Successione' della HBO è uno sguardo satirico alle famiglie miliardarie che si comportano male

Succession - Brian Cox, Jeremy Strong Prima HBO

Pensi che la tua famiglia sia disfunzionale? Dovresti incontrare i Roys, il clan ultra ricco e travagliato al centro della nuova satira di HBO Successione .

La serie è incentrata sul patriarca Logan Roy (Brian Cox), un vecchio magnate che soffre di un'emergenza medica che lo costringe a fare un passo indietro dal suo conglomerato mediatico e di intrattenimento. Come tre dei suoi bambini spietati e maldestri - l'erede apparente Kendall (Jeremy Strong), l'imprevedibile romano (Kieran Culkin) e guidato Siobhan (Sarah Snook) - mirano a reclamare il suo trono, si buttano in testa lungo la strada.



La posta in gioco è alta, e non solo perché bramano il potere. 'Sono stati tutti educati a pensare che l'amore e l'apprezzamento da parte del padre, che incombe nella vita più grande, sia legato al successo negli affari', afferma il creatore Jesse Armstrong. Questioni complicate: Cranky Logan non è pronto a cedere il potere, nonostante il suo disturbo. 'Pensa di essere invulnerabile e vuole continuare per sempre', continua Armstrong.



Come la sensazione critica di HBO Veep , l'umorismo pungente su Successione - liberamente ispirato da miliardari come Rupert Murdoch - viene dal guardare persone potenti comportarsi in modo incompetente. 'Gli scherzi e le rivalità dei Roys si svolgono su scala nazionale', afferma Armstrong. 'Questa non è una famiglia che possiede solo un hamburger.'



Successione , Serie Premiere, domenica 3 giugno, 10 / 9c, HBO

TV Guide Magazine

Questo articolo è apparso anche nel numero del 28 maggio - 10 giugno di TV Guide Magazine.

Iscriviti a TV Guide Magazine .