Roush Review: 'The Great War' è un documentario strabiliante sulla prima guerra mondiale

The Great War Revisione Per gentile concessione degli Archivi nazionali

A quel tempo, era destinato e sperava di essere 'la guerra per porre fine a tutte le guerre'. Ora sappiamo tutti meglio.

E mentre La grande guerra , una presentazione tentacolare e avvincente di tre notti del famoso Esperienza americana serie, potrebbe non essere il documentario di guerra per porre fine a tutti i documentari di guerra, dato che l'atteso 10 parti di Ken Burns La guerra del Vietnam questo autunno sta andando verso di noi: in questo racconto spesso straziante c'è valore in che modo e perché gli Stati Uniti sono entrati in questa terribile e prima guerra moderna.



Un secolo fa, in aprile, il presidente Woodrow Wilson pose fine alla politica ufficiale di neutralità degli Stati Uniti nel conflitto che aveva devastato l'Europa dal 1914, dichiarando guerra alla Germania con il decreto: 'Il mondo deve essere reso sicuro per la democrazia'. Wilson è una figura centrale e contraddittoria in La grande guerra . Un visionario progressista e moralista che vide la possibilità di un nuovo ordine mondiale emergere dalle ceneri del combattimento, con l'America pronta a plasmare la pace, Wilson era anche un segregazionista razziale e opprimeva il dissenso contro lo sforzo bellico con il passaggio del controverso spionaggio e atti di sedizione.



Mentre gli episodi spostano frequentemente ed efficacemente l'attenzione dal globale al personale, i cineasti Stephen Ives (un ex collaboratore di lunga data di Burns), Amanda Pollak e Rob Rapley fondano questa complessa storia mescolando vignette di sacrificio e servizio, con racconti in prima persona di soldati, infermieri e giornalisti che non avevano mai immaginato carneficine su questa scala. L'epidemia di influenza del 1918 si è aggiunta al bilancio schiacciante della perdita umana.

La grande guerra non teme le battaglie che infuria anche sul fronte interno tra pacifisti e suffragette che cercano una voce per le donne. Anche dopo l'armistizio del 1918, la pace domestica era al massimo a disagio, con i soldati afroamericani (compresi quelli del celebre 15 ° reggimento della Guardia Nazionale di New York) che tornavano in una società di Jim Crow e micidiali scontri di razza.



Narrazioni storiche complete e avvincenti come quelle offerte da Esperienza americana ci ricordano la missione essenziale della Corporation for Public Broadcasting, i cui finanziamenti federali sono tornati sotto tiro, l'ultima salva in una guerra culturale che continua ancora oggi.

La grande guerra , Lunedì-mercoledì, 10–12 aprile, 9 / 8c, PBS (controlla gli elenchi locali su pbs.org)