Roush Review: The Historical Nightmares of 'High Castle'

DSCF8428.RAF Revisione Amazon

Ecco un suggerimento utile: prima di immergerti nelle acque profonde e oscure della terza stagione di L'uomo nell'alto Castello , guarda lo speciale di riepilogo di 30 minuti fornito da Amazon. Dopotutto, sono trascorsi quasi due anni da quando la seconda stagione è caduta a dicembre 2016, e ciò che era sconcertante allora è quasi impenetrabile ora, anche con il corso di aggiornamento.

Uno spettacolo affascinante - o è quello Spettacoli ? - si nasconde in questo tentacolare e provocatorio ibrido di fantascienza e storia alternativa, raffigurante un mondo (uno dei tanti) in cui gli Alleati persero la Seconda Guerra Mondiale, con i nazisti che governavano gli Stati Uniti in Oriente e i giapponesi che sovrintendevano in Occidente, entrambi i poteri diffidano dell'altro in ciò che minaccia di diventare uno stallo nucleare.



Ambientato in una versione da incubo degli anni '60, in cui i ribelli americani complottano in esilio da una Zona Neutrale senza legge, Castello Alto è spesso coinvolgente poiché destreggia più trame e personaggi sia immaginari che storici su una tela molto grande. Ma soffrendo per il ritmo esagerato e tipicamente associato a Netflix, la serie si trascina per lo più in una terza stagione di 10 episodi senza fondere con successo le sue parti migliori in un tutto avvincente.



I momenti più agghiaccianti si verificano quando i nazisti, guidati in America dal John Smith (Rufus Sewell) blandamente efficiente ed emotivamente conflittuale, orchestrano una campagna di propaganda per cancellare la storia americana, prendendo di mira i suoi simboli più preziosi e importanti. Più segretamente, la loro ricerca del dominio del mondo ha più di una sensazione da scienziato pazzo, poiché il famigerato Dr. Mengele conduce esperimenti macabri intesi a facilitare una spinta aggressiva in altre dimensioni.



Il movimento di resistenza è ancora in gran parte sotterraneo, ma la ribelle esiliata Juliana Crain (Alexa Davalos) è determinata a esporre il pubblico a film scioccanti - proprietà del personaggio sfuggente del titolo (Stephen Root) - che raffigurano realtà alternative e più piene di speranza. Sua sorella è una 'viaggiatrice' tra questi mondi, un intrigante filo conduttore troppo lento e sviluppato in modo oscuro.

Chiunque spera in un mashup di Frangia , Stargate SG-1 e Senza tempo dovrebbe cercare altrove - per ora. Gli ingredienti ci sono tutti, e un colpo di scena finale richiede una risoluzione in una quarta stagione che deve seriamente accelerare il polso.

L'uomo nell'alto castello , Premiere della stagione 3, venerdì 5 ottobre, Amazon Prime Video



TV Guide Magazine

Questo articolo è apparso anche nel numero 1 - 14 ottobre di TV Guide Magazine.

Iscriviti a TV Guide Magazine .