Scott Bakula parla della famiglia di Apollyon e Pride entrando nel finale 'NCIS: New Orleans'

Crab Mentality Q & A Salta Bolen / CBS

Dwayne Pride ( Scott Bakula ) è passato molto tempo NCIS: New Orleans Stagione 5 - e non sarà più facile negli ultimi due episodi.

La caccia alla rete di spionaggio sotterraneo Apollyon e il suo leader, Avery Walker (Tim Griffin), prende l'orgoglio nell'Ossezia del Sud devastata dalla guerra nell'episodio del 7 maggio, 'The River Styx, Part 1', e lo mette in una posizione pericolosa in il finale del 14 maggio, 'The River Styx, Part 2.'



TV Insider ha parlato con Scott Bakula di quei due episodi, di ciò che il suo personaggio ha passato in questa stagione e della famiglia di Pride.



Apollyon deve essere il nemico più personale di Pride. Finora non è stato accecato dalla rabbia o dal bisogno di vendetta, ma cambierà? Fino a che punto è disposto ad andare per ottenere Avery Walker?

Scott Bakula: Il fattore vendetta era principalmente diretto ad Amelia Parsons perché era stata lei a uccidere suo padre. E ha risposto per pura rabbia in quel momento.



(Sam Lothridge / CBS)

Penso che stesse cercando di allontanarsi da quello e lasciare prevalere le teste più fredde. Ecco perché ha lasciato Isler andare dietro Walker e Apollyon, e scopriamo in (Episodio) 23 che Walker sa che Isler sta arrivando e lo ha intrappolato e fondamentalmente ha teso un'imboscata all'intera squadra che lo insegue, così che costringe Pride a uscire.

Non penso che sia tanto per la vendetta quanto per il fatto di sentire che è lui il responsabile di Isler, delle presunte morti della squadra e che, se possibile, deve porre fine a Walker. E se non ci riesce, scenderà, ma non porterà con sé nessun altro.



L'orgoglio ha rifiutato di lavorare sulla task force per inseguire Apollyon. È una lotta continua per lui o si sente sicuro nella decisione finché non apprende cosa succede a Isler?

Penso che sia preoccupato fin dall'inizio perché capisce quanto sia difficile sconfiggere Apollyon e quanto sia vasto il loro potere e le loro abilità. Quindi, penso che si senta costretto a prendere la decisione, ma penso che sia stata una lotta per prendere la decisione, e penso che sia preoccupato per tutto il tempo.

(Sam Lothridge / CBS)



Ecco perché quando ottengono la punta di dove possono trovare Walker, è reticente nell'incoraggiare Isler a seguirlo ed è nervoso per includere di nuovo la famiglia di Hannah e suo marito Ryan e sua figlia Naomi, ma rischia di mettere fine ad Apollyon.

C'è sicuramente una lotta in corso, ma sta anche cercando, per una volta nella vita, di fare un passo indietro e rimanere nel suo mondo di influenza e lasciare che qualcun altro faccia il suo lavoro. Alla fine, non funziona bene.



Cosa puoi vedere in anteprima sulla missione internazionale di tracciare Apollyon in questi ultimi due episodi della stagione? C'è qualcosa che puoi prendere in giro per il finale, forse in termini di stato d'animo di Pride?

Penso che ci sia una sorta di determinazione e certamente ciò che accade a Pride nel finale è quasi al di fuori del suo controllo, ma inseguire Isler è una specie di Pride vintage, che rischierebbe tutto per salvare qualcuno a cui è vicino.



Ma una volta che lo sforzo va a sud in alcuni aspetti, una volta deragliato da quello sforzo per salvare Isler, allora tutto il resto, in modo divertente, è quasi fuori dal suo controllo e ha bisogno dell'aiuto di molte voci diverse nella sua testa .

Parlando di cose al di fuori del suo controllo, abbiamo visto Pride trovare un nuovo lavoro in questa stagione. Lo abbiamo visto continuare a lavorare sui casi con la sua squadra. È questo il percorso che vuole continuare? Come si sente riguardo alla nuova posizione ora rispetto a quando l'ha presa per la prima volta?



Non sapeva come sarebbe stato all'inizio della stagione, proprio come non sapevamo come spettacolo come sarebbe stato. Penso che l'intenzione originale fosse di essere SAC per circa otto o nove episodi al massimo.

Ciò che abbiamo scoperto è che avere questo altro posto in cui Pride può trasferirci ci ha dato accesso ad altre storie. Ci ha dato accesso a un luogo diverso in cui le persone potevano venire e parlare con Pride che era separato dal dover andare nella stanza della squadra e tutti vedendo chi veniva e usciva dalla porta. Quindi questo ha aperto alcune trame per noi.

(Sam Lothridge / CBS)

Ci ha anche permesso di accedere a momenti in cui possiamo avere una task force congiunta di diversi reparti che si incontrano in una sala conferenze e non occupano la sala squadra come abbiamo fatto in passato e lo abbiamo messo da parte rispetto a - non è a bassa tecnologia, ma - il nostro tipo di stanza della squadra terra-terra, il mondo delle ossa nude a cui siamo abituati.

Com'è per Pride guardare la squadra? Non è davvero un estraneo, ma è all'esterno in qualche modo ora.

È stato interessante, fare spazio a qualcun altro. Penso che ci sia una maturità che ne deriva. È come, ok, Pride non deve avere il pollice su ogni decisione, soppesare ogni chiamata e chiedere ogni secondo di ogni giorno dopo la squadra. Non deve fare tutto tutto il tempo.

La sua lotta con l'essere più presente per sua figlia, nel suo rapporto con Rita, si sta piegando un po 'più su di loro rispetto al passato.

Ovviamente, quando abbiamo iniziato lo spettacolo cinque anni fa, il suo matrimonio stava crollando e uno dei motivi a posteriori, a posteriori, è che ha dato troppo al suo lavoro. Sta cercando l'equilibrio. Non sono sicuro che lo troverà. E alla fine non sono sicuro che sia quello che vuole davvero fare, ma ci sta provando, comunque.

(Sam Lothridge / CBS)

È stata abbastanza la stagione per Pride in termini di fronte alla propria mortalità. Ha iniziato la stagione in lotta per la sua vita. Poi ha perso suo padre. Quanto più di una lotta è per lui che in passato?

Quando lavori quando vedi delle persone - ovviamente non muoiono tanto quanto muoiono nel nostro show, nella Marina e nel Corpo dei Marines, ma noi lo drammatizziamo - e quindi devi affrontarlo su base settimanale, giornaliera, mensile, stai vedendo le persone attraversare le loro perdite, la perdita della loro famiglia. Ma non è stata necessariamente una sua perdita, quindi penso che abbia aperto gli occhi per lui.

Lo ha reso vulnerabile. Ha influenzato le sue decisioni in quel momento. E penso che, alla fine, si spera, lo renda una persona più coscienziosa.

Penso che abbia riconosciuto la sua stessa mortalità. Sta cercando di fare i conti con quello. Non è certo un giovane. Dico sempre che la filosofia di Pride è che per prima cosa varcherà la soglia perché è il ragazzo più anziano del gruppo e ha vissuto una bella vita.

Penso che avere una figlia che ora è una giovane donna e (con il) potenziale di essere in relazioni e avere figli, penso che possa dargli più pausa in termini di mortalità.

Perdere suo padre è stata una sfida interessante per lui perché perdere qualcuno a cui non era particolarmente vicino, particolarmente affezionato, ma è ancora la sua carne e il suo sangue, lo ha davvero colpito in modo sorprendente, e quindi non sono sicuro che se ne è ancora occupato, come spesso volte queste cose vengono spinte verso il basso, e potrebbe essercene alcune anche davanti a sé.

(Patti Perret / CBS)

A proposito della sua famiglia, mi sono piaciute molto le scene di Pride con Jimmy e vederlo conoscere suo fratello. Cosa ti è piaciuto di più di quei due?

Prima di tutto, Jason (Alan Carvell) è solo un grande attore e un bravo ragazzo da avere in giro. Ho amato quella trama dal momento in cui è stata lanciata e abbiamo ottenuto l'attore giusto.

Ha appena aperto il cuore di Pride in un modo diverso, ovviamente in un modo che non si sarebbe mai aspettato. Non sono figlio unico, ma conosco solo bambini e questo cambia il tuo mondo solo se hai un fratello in giro. Mi è piaciuto molto il suo personaggio e la posizione che ha preso nello show e come è influenzato Pride e anche la squadra. È stato accolto.

Apre il tuo cuore a Pride e alla situazione in un modo che riguardava sempre Pride, suo padre e la loro lotta. Non siamo riusciti a trovare la mamma, non sapevamo dove fosse. Non ne abbiamo parlato. È stato solo un affare solitario per Pride. Ora ha qualcun altro al mondo. Ci occupiamo di questo negli ultimi due episodi in alcuni modi davvero carini.

Sul tema della madre di Pride, ho visto che Joanna Cassidy è stata scelta per interpretarla nel finale. So che probabilmente non puoi dire molto, ma cosa puoi stuzzicare e puoi parlare di ciò che intende per Pride, specialmente con tutto quello che ha passato quest'anno?

Prima di tutto, devo dire, nel cast di Joanna Cassidy, ovviamente nella vita reale non è abbastanza grande per interpretare mia madre, quindi è parte della storia che mi prenderò in giro.

È una specie di anello mancante per Pride in termini di cuore e di dolore, e la useremo in un modo molto insolito. Ma spero che ci saranno altri dopo questa stagione con lei e ancora, la strada per trovare sua madre si è davvero aperta quando ha perso suo padre.

Tutte queste cose sono una specie di palla di neve e si influenzano a vicenda. Penso che sia stata una buona narrazione, e penso che il pubblico sarà davvero sorpreso e felice da lei, di sicuro.

La serie sta tornando per la stagione 6. C'è qualcosa nella tua lista dei desideri per Pride che vorresti vedere prima piuttosto che dopo, dato dove si trova ora nella sua vita?

Mi piacerebbe fare un po 'più di musica. Quest'anno non abbiamo fatto molta musica. Mi manca questo.

(Sam Lothridge / CBS)

Penso che lo show sarà diverso nella Stagione 6. Penso che sarà un po 'meno il tipo di storie di Apollyon e di più su come tornare alle storie più locali e più personali, e penso insieme a quello, Spero che Pride si rilassi un po 'di più nella sua vita. Questa è la sua lista dei desideri.

Sulla nota musicale, c'è qualcuno che vorresti vedere nel bar? Mi sono davvero divertito quando hanno avuto il Pride ad aprire il bar e hanno portato la musica a New Orleans.

L'elenco è infinito. Abbiamo avuto così tante meravigliose persone locali quaggiù. ... Siamo costantemente alla ricerca di meravigliosi viali per più persone. Conosco molte persone che vogliono fare lo spettacolo, quindi sono eccitato.

La musica è troppo importante nello spettacolo e vogliamo continuare a spingerla e sostenere la scena musicale locale, che è la più grande del pianeta. Sono felice che possiamo incoraggiarlo, riconoscerlo e portarlo al nostro pubblico.

NCIS: New Orleans , Martedì, 10 / 9c, CBS